Assign modules on offcanvas module position to make them visible in the sidebar.

valle-teaTè, The oppure Tea, qual'è il nome Giusto?

In italiano, .

In spagnolo (con l'accento acuto)

tea è la versione inglese

thé (con l'accento acuto) è quella francese.


Il  (tratto da wikipedia, l'enciclopedia libera)

è una bevanda consistente in un infuso o decotto ricavato dalle foglie (a volte miscelate con spezie, erbe oessenze) di una pianta legnosa, la Camellia sinensis che viene coltivata principalmente in Bangladesh, Cina, India, Sri Lanka, Giappone eKenya.

L'uso e i cerimoniali del tè sono associati alla tradizione cinese e giapponese.

Altro Paese noto per il consumo del tè il Regno Unito, che ne ha fatto quasi un simbolo nazionale.

Il tè ha un sapore leggermente amaro ed astringente ed è la bevanda più diffusa nel mondo dopo l'acqua.

I sei tipi base di tè sono:


te-neroil tè nero.

ll tè nero, è un tipo di tè composto dalle foglie della pianta Camellia sinensis (o Thea sinensis), la stessa pianta del tè verde. Il tè nero differisce dal tè verde, solo per il processo di lavorazione delle foglie. Le foglie del tè nero, dopo essere state raccolte e fatte macerare, vengono essiccate, arrotolate e tritate. Questo processo, porta all'ossidazione del tè che non avviene nel processo di lavorazione del tè verde.


te-verdeil tè verde.

Il tè verde è un tipo di tè composto esclusivamente da foglie di Camellia sinensis (o Thea chinensis) che durante la lavorazione non debbono subire alcuna ossidazione.

Di origini cinesi, per secoli è stato consumato in varie regioni asiatiche, dal Giappone al Medio Oriente.

Solo di recente ha trovato la sua diffusione anche in Occidente, dove per tradizione si consuma per lo più tè nero.

A livello globale è la seconda varietà di tè più diffusa: dei 2,5 milioni di tonnellate di tè che si producono a livello mondiale, il 20% è

rappresentato da tè verde (il 78% da tè nero, il 2% da tèOolong).


tè-olongil tè oolong.

L'oolong (wulong in mandarino), chiamato anche tè blu o tè qing, è una tipologia di tè.

"Oolong" significa letteralmente "drago nero". L'oolong è un tè semiossidato prodotto in Cina e a Taiwan.

Le foglie raccolte vengono immediatamente poste in lavorazione: vengono fatte appassire al sole, agitate in ceste cosicché i bordi delle foglie si frantumino.

Mentre la foglia lasciata ad appassire ingiallisce, i bordi diventano rossastri grazie alla reazione delle sostanze chimiche, rilasciate dalle foglie durante la frantumazione, con l’ossigeno.

Poi le foglie vengono trattate con il calore, arrotolate ed essiccate. In base al grado di ossidazione delle foglie, al tipo di manipolazione cui vengono sottoposte dopo il trattamento termico e alla tostatura finale che subiscono, si possono ottenere tè oolong con caratteristiche molto diverse.


tè-bianco

il tè bianco.

Il tè bianco è una varietà di tè generata dalle gemme o dalle prime foglie della pianta Camellia sinensis (o Thea sinensis).
Il tè è molto ricco di polifenoli e metilxantine (antiossidanti, contro i radicali liberi), che esercitano effetti biologici sugli adipociti, la concentrazione risulta maggiore nel tè bianco rispetto al tè verde o al tè nero.

  


tè-giallo

il tè giallo.

Il tè giallo è il più prezioso e ricercato dei tè cinesi. Si trova difficilmente in Europa e è sempre caro.

Questo tè era pagato come tributo al Imperatore Cinese e la produzione annuale è piccolissima.

La maggior parte si beve solamente in Cina.

Questo tè è fatto con tè verde che viene fermentato in un recipiente chiuso. Le foglie di tè vengono seccate, poi rotolate e torrefatte.

Poi le foglie così preparate sono messi in mucchi coperti di un panno umido e lasciate a fare la fermentazione post-enzimatica per 20 ore.

Finalmente sono seccate un’altra volta.



Pu-erh-teeil tè Pu'er o tè postfermentato.

Pu'er, Pu-erh, Puer, Po Lei o Bolay è una varietà di tè post-fermentato prodotto in Cina nella provincia dello Yunnan.

La post-fermentazione è una tecnica di produzione del tè in cui le foglie di tè subiscono un processo di fermentazione microbica dopo che sono state essiccate e laminate.

Questa è una specialità cinese ed è a volte indicato come tè nero.

Ci sono un paio di province diverse ognuna con alcune regioni che producono tè nero di diverse varietà.

Quelli prodotti nello Yunnan sono generalmente denominati Pu'er, riferendosi al nome della contea di Pu’er che era usata come posto di scambio per il tè nero durante la Cina imperiale.

Il tè Pu'er è disponibile come foglie sfuse o in varie forme compresse.

Vi è anche la differenziazione in base alla lavorazione delle materie prime: tipo crudo e tipo stagionato.

Il tipo “shú” si riferisce a quelle varietà che sono passate attraverso un post-processo di fermentazione corretto, mentre il tipo “shēng” sono le varietà che sono in procinto di oscuramento graduale attraverso l'esposizione agli elementi ambientali.

Alcune selezioni da entrambi i tipi possono essere conservate per farli maturare prima del consumo.

Questo è il motivo per cui alcuni sono etichettati con l'anno e la zona di produzione.


Storia del Tè

geisa-4ff40a0f0e47cNella Cina l'uso del tè risale al III secolo, inizialmente presso le prime comunità monastiche buddhiste, quindi presso i cinesi convertiti al buddhismo, infine diffuso in tutta la società.

Il tè fu conosciuto dai Portoghesi, che nel XVI secolo esplorarono il Giappone, e di qui fu importato in Europa dalla Compagnia Olandese delle Indie Orientali

Qui ebbe un immediato successo: divenne dapprima popolare in Francia ed in Olanda, poi (forse intorno al 1650) ebbe diffusione anche in Gran Bretagna.

Alexandre Dumas padre disse che fu nel 1666, sotto il regno di Luigi XIV, che il tè, dopo una opposizione non meno viva di quella sostenuta nei confronti del caffè, s'introdusse in Francia.

In seguito entrò nelle consolidate tradizioni britanniche.

I ricchi e gli aristocratici lo sorbivano da porcellane cinesi e in tazze piuttosto piccole, mentre gli altri ricorrevano alle mug, tazza in ceramica comune, più capiente e senza sottotazza.

Il consumo in Gran Bretagna è cresciuto moltissimo tanto che si può parlare del tè come bevanda nazionale inglese, consumata varie volte al giorno e in miscele di diverse qualità, più forte al mattino (detta English Breakfast) e più leggera al pomeriggio (Traditional Afternoon).

Le più famose ed antiche marche che importano e producono le miscele (blend) sono la Twinings e la Fortnum and Mason's, entrambe con sede a Londra.

Altre marche famose inglesi sono la Lipton, la Whittard e la Harrods (i grandi magazzini londinesi).

Una tradizione britannica, conservata oggi quasi esclusivamente ad uso dei turisti, è il cosiddetto "tè delle cinque", servito nelle sale da tè accompagnato da una fetta di torta e da tartine a base di pomodori e cetrioli.


 Tè alle Erbe

I tè alle erbe hanno effetto di sollievo quando usati in modo naturale, sia che si tratti di camomilla o finocchio contro i disturbi di stomaco, oppure di uvetta e menta piperita contro il freddo.

Essi sono anche un ottima bevanda dissetante che offre una grandissima varietà di gusti, tazza dopo tazza.


 Tè aromatizzati o fruttati

Il tè aromatizzato o alla frutta è semplicemente delizioso, sia per esempio consumato ghiacciato sul terrazzo durante un soleggiato pomeriggio estivo, sia come bevanda profumata bevuta davanti ad un fuoco scoppiettante in inverno.

Sviluppiamo colorate e fruttate combinazioni dai nostri moltissimi ingredienti scelti.

I tè aromatizzati e fruttati frutta sono una salutare alternativa ai succhi di frutta, sono buoni e fanno bene.

Contengono vitamine, ma non caffeina, sono privi di acidi e facilitano la digestione in modo piacevole.


Infusi

infusoL'infuso è una preparazione liquida ottenuta versando acqua bollente sulla fonte vegetale da cui si desidera estrarre la componente idrosolubile.

Tra tutte le tecniche estrattive, l'infusione rappresenta senza dubbio quella più pratica e comune, grazie alla grande disponibilità dell'acqua e alla semplicità di preparazione.

Questa tecnica estrattiva non va confusa con il decotto, ottenuto facendo bollire in acqua le erbe vegetali di interesse salutistico.

Rispetto a quest'ultimo, l'infuso risulta più adatto per estrarre componenti che si degradano o vengono perdute durante l'ebollizione (ad es. gli oli essenziali); d'altra parte, considerati i ridotti tempi di ammollo, l'elemento dev'essere costituita da tessuti teneri e delicati (fiori e foglie), adeguatamente sminuzzati o ridotti in polvere.

Fonti più coriacee come radici, cortecce e semi, risultano invece più adatte alla decozione.

Una volta preparato, l'infuso dev'essere consumato entro breve tempo, specie quando si ottiene a partire da erbe fresche.

Un'eventuale conservazione può essere fatta in frigorifero, senza comunque superare le 24 ore.


La Caffetteriacaffe al lord

Questa sezione non è stata messa per farvi sapere che facciamo il caffè, la cioccolata calda o la camomilla e non pensate neanche per il caffè shakerato......ma il nostro intento era farvi sapere che abbiamo dei caffè speciali molto cremosi e gustosi sicuramente da provare:
>>Segue

Sala da Tète al lord

Il “Lord Lichfield” nasce come locale ispirato alle atmosfere tipicamente inglesi. Come molti di voi sapranno, una delle consuetudini del popolo inglese è degustare e sorseggiare varie tipologie di tea e infusi....tutto ciò, solitamente, nel tardo pomeriggio.
>>Segue